mostra

Perché “Fotografia Affettiva”? Tutto nasce da una mostra fotografica che abbiamo creato ed esposto al Wopa a Parma. La mostra chiamata “Ancestrale Affetto” era composta da tante immagini di tenere relazioni fra bambini neonati e dolcissimi genitori. Questo stile di fotografia che vuole sottolineare questo aspetto è stato da noi coniato nel neologismo “Fotografia Affettiva” dando vita ad un nuovo stile.

Abbiamo quindi deciso di chiamare il nostro sito, dedicato al mondo del bambino e in particolare alla fotografia neonatale, “Fotografia Affettiva”’, perché era indispensabile dare risalto a ciò che più riteniamo vicino alla nostra natura: l’amore per colui che è portatore di ineguagliabile purezza, colui che muove i sentimenti anche del cuore più inaridito, colui che incarna la speranza degli esseri umani: il bambino.